Image-empty-state.png

20 aprile 2022

La fede è un dono prezioso che trasforma tutta la vita di una persona.

La certezza che “Uno” è con me costantemente, che mi ama così come sono, che mi cerca se mi allontano, che mi fa sentire “importante” perché desideroso del mio amore, non può che far fiorire la mia vita, far sbocciare l’amore nel mio cuore. E allora ogni persona che mi è vicina diventa un fratello e, se è nella sofferenza, un fratello che ha bisogno di me, delle mie cure, delle mie mani, del mio aiuto.
La preghiera accompagna la mia giornata perché tutto il mio essere, pensiero ed azioni, diventino un inno di lode al mio Signore. Certamente trovo anche il tempo per fermarmi, per pregare nel silenzio, perché Lui possa rinnovarmi, donarmi forza, illuminarmi e riempirmi del Suo Santo Spirito affinché possa testimoniarlo in modo credibile.

Può la fede essere sorgente di vita nuova anche nel 2022? Sì, perché noi non crediamo in un’idea, ma in una persona “vivente” che ha sperimentato, e a caro prezzo, tutto quello che chiede anche a noi.

Franca Avino
Parrocchia Santa Croce, San Bartolomeo e San Nicola di Bari, Giovi - Salerno