«Bella sta’ guida ma come si usa? Mi piace più il secondo modulo posso iniziare da questo? Mi sembrano tutte proposte troppo difficili per i miei ragazzi, posso cambiarle?»

Niente panico! Con questo secondo articolo parleremo proprio di “metodo”, di come si legge e si usa la guida che hai fra le mani (a proposito: se mentre leggi questo articolo non è con te, corri subito a prenderla e poi ritorna a leggere). Avere confidenza con la guida ti permetterà di calarti al meglio in ogni proposta e, assieme a tanta creatività, di immaginare, sognare e progettare una proposta ad hoc per i tuoi giovani e per i tuoi giovanissimi. Sicuramente l’esperienza che abbiamo vissuto pochi mesi fa ha cambiato ciascuno di noi: ha cambiato noi giovani educatori e responsabili, ha cambiato i giovani che si sono ritrovati in un periodo ancora più instabile dal punto di vista lavorativo e di studio, ha cambiato i giovanissimi che hanno vissuto a stretto contatto con un ambiente che con buona probabilità in genere tendono ad evitare, la famiglia. Ti consigliamo di prenderti del tempo per rileggere quello che ti è successo e quello che è successo al gruppo, trova le parole giuste per raccontare come questo tempo eccezionale ci ha cambiati e da queste parole e queste consapevolezze parti per dare vita a un autentico moto di rivoluzione.



Prima di procedere con le indicazioni pratiche su come leggere, studiare e usare la guida, abbiamo due cose importanti da ricordarti:

Non è necessario trattare tutti i moduli ne è necessario trattarli nell’ordine in cui ti vengono proposti. Aprendo le guide, noterai che le mappe sono un cerchio, non c’è un inizio e non c’è una fine… potrai quindi entrare e lavorare per generare rivoluzione e dare vita dai moduli che compongono il cerchio.

È tuo compito creare la proposta perfetta per i tuoi giovani e giovanissimi, sei quindi autorizzato a “stravolgere” tutto, se pensi che i suggerimenti della guida non siano adatti al tuo gruppo, o potrai seguire la guida variando le attività più lontane dai tuoi ragazzi.



La GUIDA GIOVANISSIMI inizia con il modulo di apertura “Let’s start” e termina con un modulo di verifica “Summing up!”. Fra i due moduli di apertura e di chiusura, ci sono i 4 moduli centrali che si riferiscono a 4 ambiti in cui i giovanissimi potranno agire dando vita ad un bel moto rivoluzionario. Questi sono:

TENEREZZA
Molte volte ci sarà capitato di pensare alla tenerezza come al contrario di forza. In questo modulo si potrà incoraggiare i ragazzi a riscoprire i gesti teneri e la gentilezza.

LINGUAGGIO
Tutto ciò che diciamo e che scriviamo è importante ed ha valore e un peso. Si potrebbe far riflettere i giovanissimi sull’importanza che danno alla comunicazione e lavorare per rivoluzionarla. È bello pensare a giovanissimi che danno nuovo senso alle parole, che sanno gestire conflitti, perché in grado di costruire dialoghi.

AMICIZIA
L’adolescenza è quell’età in cui l’amicizia diventa fondamentale e l’amico è la persona più importante del mondo. Obiettivo di questo modulo è permettere ai giovanissimi di riconoscere nell’amicizia una virtù e nel gruppo un’occasione di libertà e di crescita.

PARTECIPAZIONE
La rivoluzione non si fa da soli! La rivoluzione di ogni giovanissimo ha senso se ognuno di loro riesce a mettersi in gioco per essere un discepolo missionario.



Ogni modulo è composto da:

META che sintetizza l’obiettivo generale dell’intero modulo;

CONTENUTI FORMATIVI, nel quale troverai riferimenti a testi di riferimento per la tua formazione (stai tranquillo, nel prossimo articolo ti parleremo anche di questi testi);

IN DIALOGO troverai l’obiettivo del modulo maggiormente spiegato;

FOCUS ON qui troverai una storia, un’immagine, un film, un libro o una canzone che serviranno come introduzione al modulo;

VIDEOTESTIMONIANZA un’esperienza che concretizza l’argomento del modulo.



Ogni modulo si divide poi in 3 grandi fasi, le basi per organizzare e programmare gli incontri:

PRIMA LA VITA: Contiene due laboratori che ti permetteranno di fare un’analisi e di toccare da vicino le esperienze di vita dei giovanissimi. I giovanissimi saranno chiamati a condividere le loro esperienze di vita e tu avrai il compito di ascoltarle con attenzione, per programmare le fasi successive proprio sulla base delle esperienze ascoltate.

CONFRONTO CON LA PAROLA: Permetterà ai ragazzi di leggere la loro storia alla luce della Parola. Troverai anche il riferimento alle videolectio del brano del modulo, piccoli passi possibili che sono uno spunto per un breve esame di coscienza e mi impegno a con delle piccole esperienze pratiche.

TOCCA A NOI: Troverai 4 attività per ciascun modulo ognuna basata su una meta del Progetto formativo (interiorità, fraternità, responsabilità, ecclesialità). È la fase in cui, conoscendo la vita di ogni giovanissimo, dovrai cucirgli addosso le attività per fare in modo che siano utili nella vita di ogni giorno.



Ogni modulo si chiude con tre domande di verifica.

La GUIDA GIOVANI inizia con il modulo di apertura “Apertura” e termina con un modulo di verifica “Sintesi”.
Fra i due moduli di inizio e fine, ci sono i 3 moduli centrali, il cuore della proposta formativa, e si basano su 3 elementi che hanno caratterizzato l’esperienza dei primi discepoli:



VOCAZIONE
Il discepolo è colui che ha ascoltato e riconosciuto la chiamata e che ha risposto “si”. È colui che, seguendo Gesù, ha ricevuto amore e che poi restituisce questo amore nei luoghi che vive nella quotidianità.

SERVIZIO
La risposta alla chiamata non può che tradursi in servizio. Il “fare” che ci chiede Gesù è un fare diverso: ci chiede di invertire le logiche del potere che invitano al sentirsi al di sopra, per poter invece stare ai piedi del prossimo e dare la propria vita.

SINODALITÀ
Non è il singolo che svolge un servizio, ma il gruppo. Siamo giovani per, orientati alla cura del prossimo e siamo giovani con sempre insieme dal gruppo alla comunità.



Ogni modulo è diviso in 2 parti: una parte generale e 3 sottomoduli. Nella parte generale troverai:

L’OBIETTIVO GENERALE;

CONTENUTI FORMATIVI per rendere completo e consapevole il tuo servizio educativo devi continuarti a formare: all’interno della guida troverai continui riferimenti a documenti, libri, discorsi e articoli;

…IN DIALOGO è la parte in cui viene sviluppato più nel dettaglio il tema e il suo obiettivo generale;

LA PAROLA;

VIDEO TESTIMONIANZA con un’esperienza di vita concreta.



I 3 sottomoduli sono percorsi autonomi l’uno dall’altro ma organizzati alla stessa maniera:

DALLA VITA è l’occasione per un esercizio di condivisione per interrogare ciascun giovane sulle proprie esperienze di vita in riferimento al tema proposto nel sottomodulo.

ALLA PAROLA per leggere le esperienze dei giovani alla luce del Vangelo di riferimento del modulo. È la sezione della guida utile per riconoscere il volto di Gesù nel nostro quotidiano.

DALLA PAROLA ALLA VITA in questa fase ti saranno suggeriti laboratori e attività per riportare alla vita l’esperienza della Parola.



Inoltre quest’anno la guida giovani presenta numerose novità per facilitare il tuo lavoro! Troverai alcuni HASHTAG di fianco al titolo dei sottomoduli, per entrare con più facilità nel tema, Alla fine dei moduli troverai delle SCHEDE CATECHISTICHE in cui ci saranno approfondimenti utili per gli educatori e per facilitare le riflessioni durante l’incontro PAGINE PIT SPOT, sono pagine che aprono una finestra su alcune proposte centrali al cammino formativo del settore giovani.

Eccoci arrivati alla fine di questo articolo.

C’era una volta....

Un re! Diranno subito i miei piccoli lettori.

No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno. Un bel giorno questo pezzo di legno capitò nella bottega di un vecchio falegname…



Collodi inizia così il suo libro Pinocchio e ci piace pensare a quest’anno associativo proprio come un pezzo di legno e a te, educatore, come Geppetto, pronto con tutta la tua creatività e la tua passione a modellare questo pezzo di legno per renderlo a misura dei tuoi ragazzi. Nel ricordarti che l’equipe giovani è sempre a tua disposizione per qualsiasi dubbio e per qualsiasi confronto, ti diamo appuntamento a giovedì prossimo con il prossimo articolo!

Leggi anche:

f.png
i.png
y.png

© 2020 gianmariacaiolagrafico.it