Commento al Vangelo
di domenica 16 agosto 2020

XX Dom TO anno A - Donna, grande è la tua fede - 16 agosto 2020

Prima lettura: dal Libro del profeta Isaia, cap. 56 v. 1 e vv. 6-7
Osservate il diritto e praticate la giustizia

Con il Salmo 66 diciamo:
Popoli tutti, lodate il signore

Seconda lettura: dalla Lettera di san Paolo apostolo ai Romani, cap. 11 vv. 13-15 e vv. 29-32
Dio usa a tutti misericordia

Dal Vangelo secondo Matteo, cap. 15 vv. 21-28

Pietà di me, Signore

Gesù ha appena lasciato Genesaret, dove ha discusso con i farisei e gli scribi sulla questione del “pu-ro e dell’impuro”. Ora si dirige verso Tiro e Sidone, cioè ai confini con i territori pagani, lungo il ma-re Mediterraneo, per “ritirarsi”, dice Matteo: è un verbo che sottolinea il suo isolarsi per la preghiera. Entra in scena una donna cananea (i cananei e gli israeliti sono da sempre in lotta) che inizia a grida-re: «Pietà di me, Signore, figlio di Davide» (Mt 15,22). La donna ha lasciato a casa la figlioletta che è tormentata da un demonio e si aspetta un intervento di Gesù, che, invece, non le rivolge parola. È strano che Gesù non intervenga, anche perché è stato chiamato “Figlio di Davide”, cioè Messia. Inoltre, il fatto che abbia gridato esprime la sua sofferenza, il suo dolore: il caso è grave. I discepoli, a loro volta, chiedono a Gesù d’intervenire, perché la donna continua a gridare dietro di loro: non si preoccupano che di evitare di attirare l’attenzione. Davanti alla richiesta della donna Gesù risponde con un’affermazione tipica del vangelo matteano: la sua missione è innanzitutto alle pecore perdute della casa di Israele. L’apertura ai pagani sarà un grande dono della Pasqua di Cristo, con il mandato a tutte le genti, per portarle a Gesù, perché imparino da lui (cfr. Mt 28,19).
La donna, per nulla scoraggiata, risponde con una umiltà abissale, che Gesù aveva provocato e poi l’attesta: «Donna, grande è la tua fede! Avvenga per te come desideri, E da quell’ora sua figlia fu guarita» (Mt 15,28). La preghiera e la richiesta fatte con fede hanno avuto una ricaduta sulla figlia ammalata: è stata liberata a distanza dal demonio e ancora una volta ha prevalso l’amore del Cristo su ogni differenza fatta solo dagli uomini.

f.png
i.png
y.png

© 2020 gianmariacaiolagrafico.it