Image-empty-state.png

Commento al Vangelo di domenica 27 giugno 2021

Potremmo sintetizzare così il Vangelo di oggi,come sempre su misura adattata all'A.C.I: Quel "salto di fede" che prima guarisce e poi salva.
Nei nostri incontri, pur essendo da anni in A.C.I, ci assale un dubbio: come si fa a credere ? Come deve essere la nostra fede per diventare discepoli di Gesù?
A queste domande rispondono i primi capitoli di Marco che ci presentano una giornata tipo di Gesù con un rapido susseguirsi di parabole e gesti di salvezza, insegnamenti e guarigioni.
Marco disegna un politico della fede che con i suoi miracoli ci rivela la sua Persona al di là della sua potenza taumaturgica e ci indicano la via per aderire a Lui con vera fede all'inizio istintiva e poi pensata e poi professata.
Ecco i due miracoli l'emorroissa e la figlia di Giairo.
L'emorroissa sicura che le basterà toccare il mantello per essere guarita e così avvenne , ma Gesù chiede di più a lei e dicendo a Lui tutta la verità ,sulla guarigione avvenuta e sulla gratitudine immensa, può dimostrare che ora ha una fede matura e certa in Lui.
Toccare il lembo del mantello significa che la grazia del Signore si manifesta nei modi più impensati e quando meno c'è l'aspettiamo nella nostra vita quotidiana.
A Giairo, nell'altro miracolo, Gesù chiede di non ascoltare chi gli dice di disturbare il Maestro e quindi un salto di fede:tu continua solo ad aver fede.
È la fede nel Dio della vita, il quale prende la mano della fanciulla, ma in pratica stende la mano creatrice e salvatrice, come nella creazione, come nella redenzione , perché il nostro Dio non ha creato la morte e non gode per la rovina dei viventi.
C'è un tocco di umanità nel Figlio di Dio che comanda sulla vita e sulla morte. Ed è quando Gesù ordina ai genitori di darle da mangiare.
Splendida attenzione alle realtà concrete della vita da parte di Gesù.
Attenzione che dovremmo avere anche noi soprattutto all'interno della nostra Associazione.
Buona domenica, buona estate (con o senza i campi scuola) e buone vacanze per chi può .
Un abbraccio forte a tutti. Tocchiamoci perché tutti abbiamo l'energia del Battesimo e dell' A.C.I. per guarire e salvare quanti verrano a "contatto" con noi.
Ormai il virus (delle nostre relazioni inquinate) dovrebbe essere passato e facciamo festa per la vita (fede adulta) recuperata