Image-empty-state.png

Commento al Vangelo di Domenica 6 giugno 2021

Con questa festa la Chiesa, madre e maestra, cerca di far riscoprire un Mistero trascurato. Se imparassimo a stupirci… In mezzo a noi c'è Uno che non conosciamo abbastanza.
Quella sera, nella sala preparata a festa, viene anticipato il Dono della Croce, del Sacrificio che si sarebbe perpetuato fino alla Parusia: Prendete questo è il mio Corpo, questo è il mio Sangue, prendete, mangiate; prendete, bevete. Un' Alleanza, un Banchetto di nozze dove Cristo è Sacerdote, Altare, Vittima, Agnello, Cibo e così dava Se Stesso ai suoi, per sempre.
Gesù in quel momento lasciava le coordinate della sua vita e della sua morte, il suo Testamento.
Scrostiamo indifferenza, apatia e fretta. Rendiamoci conto che Dio ha inventato l'impossibile. Ha stabilito un'incredibile alleanza con noi mediante la vita corpo e la morte sangue del suo Figlio, un'alleanza nuova ed eterna nel calore, nel sudore, nell'emozione delle nostre comunità.
L' Eucaristia è la comunione di Dio con noi. Dio ci cerca. Ha trovato il modo di entrare fisicamente dentro di noi come se fossimo casa sua. Quel pane e quel vino, "base" fisica della Sua "Presenza", sono il frutto del nostro lavoro e della nostra terra e, al tempo stesso, sono farmaco di immortalità, pegno della vita futura.
Perciò i primi cristiani, i santi di ieri e dei nostri giorni (e penso ad Aldo Moro che fu sequestrato all' uscita della Messa per andare incontro al suo martirio) dicevano “Senza la domenica (senza l'Eucaristia) non possiamo vivere.”
Sì, proprio così, pane e vino sono " oblazione vegetale", promessa di un mondo futuro senza violenza. Il vero cibo e la vera bevanda è Dio stesso e il vero banchetto è la vita piena in Lui.
Se tutti ci nutriamo dello Stesso Corpo anche noi siamo una cosa sola e diventiamo Corpo visibile di Lui (Chiesa) e come Lui strumento universale di unità e di salvezza.
Diamo ospitalità a Colui che era che è e che viene e la nostra vita e il nostro mondo saranno " belli" alla vista e desiderabili da mangiare.
Buona festa del Corpus Domini.