Prima della pandemia per me l’ACR era divertimento, allegria, amicizia. Facevamo lavoretti manuali, giochi come caccia al tesoro e tombolate.

Eravamo soliti festeggiare la Festa del Papà e della Mamma con i nostri genitori che impegnatissimi durante la routine quotidiana, riuscivano a passare un po’ di tempo con noi.  

A Natale il Presepe Vivente era un’occasione per stare insieme e passare giornate fantastiche tra pasta fatta in casa dalle signore, castagne calde, abiti di un tempo e il caldo tepore del fuoco.

Poi il Campo Estivo era una delle iniziative più belle dell’ACR che noi bambini aspettavamo tutto l’anno, quelle giornate d’estate passate tra giochi, balli, bombe d’acqua, bagni gelidi e la gita fuori porta che per noi era un divertimento fantastico. L’anno scorso siamo stati anche a Zoomarine, ci siamo divertiti moltissimo; i tronchi, le giostre con l’acqua, le piscine, lo spettacolo con i delfini e il ritorno in pullman, forse il momento più bello con canti, balli e tante risate.

 

Quest’anno invece è stato tutto diverso, è arrivata la pandemia che ci ha costretti a stare a casa.

 

Mi è dispiaciuto non andare la domenica a messa, il sabato al catechismo ma soprattutto all’ACR in cui ballavamo, cantavamo e tutti insieme ci divertivamo. Non fare tutte queste cose mi è dispiaciuto un sacco! L’ACR però non ci ha mai lasciato, spesso ci sentivamo in videochiamata, i nostri educatori almeno una volta alla settimana durante il periodo di lockdown ci hanno accompagnati con video e tutorial da fare a casa, abbiamo festeggiato con loro anche la Festa del Papà e della Mamma, non è la stessa cosa, però in un periodo così ci dobbiamo accontentare.

Finalmente durante i festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie ho rivisto anche i miei educatori, che hanno organizzato una messa per tutta l’Azione Cattolica, a cui ho partecipato, e dopo mesi ho ricevuto il mio gadget della pace.

 

Il campo estivo mi è mancato ma come dicono sempre loro “recupereremo al più presto”.

Spero che tutto questo passi per tornare tutti insieme a divertirci come un tempo… come dice il nostro motto: “Con L’ ACR di Sava è sempre festa”!

 

Angelica Landi, 8 anni

Parrocchia S. Agnese V.M. - Sava di Baronissi

f.png
i.png
y.png

© 2020 gianmariacaiolagrafico.it