WiP

L'area "Work in Progress" prende il suo nome dal titolo del sussidio nazionale per la formazione di educatori e catechisti. Lo scopo di questa sezione è curare l'autoformazione offrendo numerosi spunti di riflessione e consigli di lettura per approfondire svariate tematiche.

La formazione è una delle caratteristiche fondamentali per chi si appresta a svolgere un servizio di accompagnamento alla vita di fede. Ciò che vogliamo alimentare attraverso questi suggerimenti, è la voglia di conoscere e apprendere per migliorarci sempre nel nostro servizio educativo

Image-empty-state.png

Segui la Notizia! La proposta formativa 2020

​“Segui la notizia!” è lo slogan dell'Iniziativa Annuale 2020-2021 che quest'anno, attraverso l'ambientazione della redazione del giornale, accompagna il cammino di fede dei bambini e dei ragazzi dell'ACR. Vogliamo presentarti la proposta formativa di quest’anno.

5 agosto 2020

Image-empty-state.png

Facciamo luce sul responsabile

Gli strumenti del mestiere

Il responsabile è colui che è in gioco con tutto sé stesso nella partita con l’AC, perché l’associazione recupera il suo personale incontro con Dio riconoscendogli dei carismi specifici, come la scelta educativa, ma valorizzandoli nella unità della persona amata da Dio. Lui ci ama e ci sceglie così come siamo e lo stesso fa l’AC, ma dal nostro sì nasce la conciliazione delle nostre diversità in un unico, grande capolavoro. Ora Facciamo MEMORIA della nostra chiamata.

15 luglio 2020

Image-empty-state.png

Sono forse io il custode di mio fratello?

La Sacra Scrittura più volte ci racconta storie di fratelli nelle quali è evidenziata più che la fraternità stessa, la conflittualità e la rivalità presente in essa cominciando dai primi fratelli menzionati nella Bibbia: Caino e Abele. Dio desidera che i fratelli vivano in armonia e amore gli uni con gli altri. Anzi, l’amore fraterno è usato come esempio di come i credenti dovrebbero trattarsi a vicenda. Sappiamo, tuttavia, che non viviamo sempre come vorremmo e la rivalità tra fratelli esiste

8 luglio 2020

Image-empty-state.png

Maestro o Signore?

Tutti noi in parrocchia almeno una volta, ci siamo ritrovati in una situazione dove non c’era la condivisione di un progetto o di un’idea. In alcuni casi lo scontro è talmente acceso che sembra venga meno l’unitarietà, l’amore e l’affetto che ci lega. Alla fine dell’incontro sguardi mesti e visi tesi riempiono di tristezza i nostri cuori. Viene spontaneo chiedersi, come è possibile che in luoghi di comunione dove regna l’amore e l’affetto possa esserci tanta tensione?

10 giugno 2020