WiP

L'area "Work in Progress" prende il suo nome dal titolo del sussidio nazionale per la formazione di educatori e catechisti. Lo scopo di questa sezione è curare l'autoformazione offrendo numerosi spunti di riflessione e consigli di lettura per approfondire svariate tematiche.

La formazione è una delle caratteristiche fondamentali per chi si appresta a svolgere un servizio di accompagnamento alla vita di fede. Ciò che vogliamo alimentare attraverso questi suggerimenti, è la voglia di conoscere e apprendere per migliorarci sempre nel nostro servizio educativo

Image-empty-state.png

La bellezza del vivere il gruppo educatori

🧵🧶🛺 #UnaSartoriaItinerante

Cosa vuol dire vivere il gruppo educatori? E qual è la bellezza di questa esperienza?

Ce lo spiega Chiara della parrocchia San Giovanni Battista e San Nicola da Tolentino, Piano di Montoro, all'interno del nuovo articolo.

18 maggio 2022

Image-empty-state.png

La cassetta del cucito: strumenti e nuove modalità

🧵🧶🛺 #UnaSartoriaItinerante

Ritorna questo mercoledì l'appuntamento con gli articoli scritti dagli educatori ACR delle parrocchie della nostra diocesi.

"La cassetta del cucito: strumenti e nuove modalità" è il titolo della riflessione che ci propone oggi Veronica della parrocchia Sacro Cuore di Gesù, Bellizzi.

11 maggio 2022

Image-empty-state.png

L’educatore non isola e non si isola

🧵🧶🛺 #UnaSartoriaItinerante

Questo mercoledì è Ivan della parrocchia Sant'Agnese V. M. (Sava di Baronissi) a porre l'attenzione sulla figura dell'educatore.

La sua riflessione si sofferma sui momenti di difficoltà che possono presentarsi e su come, per superarli, è importante non isolare e non isolarsi mai!

27 aprile 2022

Image-empty-state.png

L’importanza della fede nella propria vita

🧵🧶🛺 #UnaSartoriaItinerante

"Può la fede essere sorgente di vita nuova anche nel 2022?"

È questo il quesito che pone Franca della Parrocchia Santa Croce, San Bartolomeo e San Nicola di Bari, Giovi (Salerno).

La risposta a questa domanda possiamo trovarla nel racconto della sua esperienza che ci fa percepire l'importanza della fede nella propria vita.

20 aprile 2022

Image-empty-state.png

Educatori nel mondo e di questo mondo

🧵🧶🛺 #UnaSartoriaItinerante

Per i meno familiari all’ambiente parrocchiale il servizio educativo suggerisce un ruolo dedicato al trasferimento dei valori cristiani con uno stile prettamente catechistico e dottrinale; ma è sufficiente una descrizione simile? Chi è l’educatore? Quale compito svolge davvero e che competenze sono richieste per farlo? «Educare non è un mestiere ma un atteggiamento, un modo di essere; per educare bisogna uscire da sé stessi e stare in mezzo ai giovani, accompagnarli nelle tappe della loro crescita mettendosi al loro fianco.» Papa Francesco

13 aprile 2022

Image-empty-state.png

L’importanza della vita dei ragazzi per cucire un abito su misura

🧵🧶🛺 #UnaSartoriaItinerante

Cercando la definizione dell’espressione “abito su misura” ho trovato: “Un abito su misura è un capo realizzato a partire da cartamodelli industriali che vengono modificati sulla base delle necessità e delle misure della persona che indosserà l'abito.” Quando pensiamo ad un abito su misura pensiamo sicuramente ad un abito unico, proprio come sono uniche le vite dei ragazzi con le quali intrecciamo la nostra.

6 aprile 2022

Image-empty-state.png

Una sartoria itinerante per creare abiti su misura

Il lavoro in sartoria non è mai in solitaria, ma presuppone sempre l’incontro con l’altro in ascolto delle sue esigenze sia esso un cliente o il collega che lavora accanto con ago e filo. [...] Pertanto l’Equipe ACR ha sognato e pensato di ritornare nuovamente nelle zone per incontrare in presenza gli educatori e i responsabili ACR, incrociare sguardi, camminare insieme. Sarà l'occasione per trascorre insieme un'oretta all'insegna del confronto sul mondo dei bambini e dei ragazzi, e per cucire e rammendare il nostro abito da educatori.

1 marzo 2022

Image-empty-state.png

Facciamo luce sul responsabile

Gli strumenti del mestiere

Il responsabile è colui che è in gioco con tutto sé stesso nella partita con l’AC, perché l’associazione recupera il suo personale incontro con Dio riconoscendogli dei carismi specifici, come la scelta educativa, ma valorizzandoli nella unità della persona amata da Dio. Lui ci ama e ci sceglie così come siamo e lo stesso fa l’AC, ma dal nostro sì nasce la conciliazione delle nostre diversità in un unico, grande capolavoro. Ora Facciamo MEMORIA della nostra chiamata.

15 luglio 2020

Image-empty-state.png

Sono forse io il custode di mio fratello?

La Sacra Scrittura più volte ci racconta storie di fratelli nelle quali è evidenziata più che la fraternità stessa, la conflittualità e la rivalità presente in essa cominciando dai primi fratelli menzionati nella Bibbia: Caino e Abele. Dio desidera che i fratelli vivano in armonia e amore gli uni con gli altri. Anzi, l’amore fraterno è usato come esempio di come i credenti dovrebbero trattarsi a vicenda. Sappiamo, tuttavia, che non viviamo sempre come vorremmo e la rivalità tra fratelli esiste

8 luglio 2020

Image-empty-state.png

Maestro o Signore?

Tutti noi in parrocchia almeno una volta, ci siamo ritrovati in una situazione dove non c’era la condivisione di un progetto o di un’idea. In alcuni casi lo scontro è talmente acceso che sembra venga meno l’unitarietà, l’amore e l’affetto che ci lega. Alla fine dell’incontro sguardi mesti e visi tesi riempiono di tristezza i nostri cuori. Viene spontaneo chiedersi, come è possibile che in luoghi di comunione dove regna l’amore e l’affetto possa esserci tanta tensione?

10 giugno 2020