Strumenti e Materiali ACR

In questa sezione è inserito tutto il materiale utile ai responsabili e agli educatori per restare sempre aggiornati sulle linee guide fornite dall’associazione, per dare vita alle numerose iniziative da essa offerte

Facciamo luce sul responsabile

Gli strumenti del mestiere

Il responsabile è colui che è in gioco con tutto sé stesso nella partita con l’AC, perché l’associazione recupera il suo personale incontro con Dio riconoscendogli dei carismi specifici, come la scelta educativa, ma valorizzandoli nella unità della persona amata da Dio. Lui ci ama e ci sceglie così come siamo e lo stesso fa l’AC, ma dal nostro sì nasce la conciliazione delle nostre diversità in un unico, grande capolavoro. Ora Facciamo MEMORIA della nostra chiamata.

Sono forse io il custode di mio fratello?

La Sacra Scrittura più volte ci racconta storie di fratelli nelle quali è evidenziata più che la fraternità stessa, la conflittualità e la rivalità presente in essa cominciando dai primi fratelli menzionati nella Bibbia: Caino e Abele. Dio desidera che i fratelli vivano in armonia e amore gli uni con gli altri. Anzi, l’amore fraterno è usato come esempio di come i credenti dovrebbero trattarsi a vicenda. Sappiamo, tuttavia, che non viviamo sempre come vorremmo e la rivalità tra fratelli esiste

Maestro o Signore?

Tutti noi in parrocchia almeno una volta, ci siamo ritrovati in una situazione dove non c’era la condivisione di un progetto o di un’idea. In alcuni casi lo scontro è talmente acceso che sembra venga meno l’unitarietà, l’amore e l’affetto che ci lega. Alla fine dell’incontro sguardi mesti e visi tesi riempiono di tristezza i nostri cuori. Viene spontaneo chiedersi, come è possibile che in luoghi di comunione dove regna l’amore e l’affetto possa esserci tanta tensione?

f.png
i.png
y.png

© 2020 gianmariacaiolagrafico.it