Il 24/2 la nostra presidente

Maria Vittoria Lanzara è stata ospite della trasmissione

"Il Diario di Papa Francesco" in onda su TV2000. 
 

E noi siamo super fieri di lei! 

L'amicizia è la realtà che ci permette di fare quella esperienza di chiesa come ce la propone Gesù. Quando un'amicizia si basa anche sul condividere la fede e la preghiera, è una grazia grande che auguriamo a tutte le famiglie: avere delle altre famiglie con le quali trovarsi, mettersi in ascolto una della vita delle altre, una dei desideri delle altre, insieme della parola di Dio, cioè dei desideri di Dio su tutti.

Clicca sull'immagine per continuare a leggere 

Cari educatori,
nella Festa della Pace i bambini e i ragazzi continuano con la promozione delle inchieste di pace condotte nel Mese della Pace perché facciano emergere le diverse povertà presenti in città e accompagnino a maturare una maggiore sensibilità da parte della comunità.
Questo ricercare in più tipi di fonti aiuta i ragazzi a preparare un’indagine giornalistica più sistematica e completa e, quindi, più utile alla comunità: il fine, infatti, di ogni inchiesta è portare alla luce ciò che è nascosto, fornire dettagli e informare in modo serio e chiaro.

Clicca sull'immagine per continuare a leggere 

Il 31 gennaio ricorre la festa di San Giovanni Bosco, vissuto alla fine dell’Ottocento. Egli ha dato la vita per i giovani e, nonostante siano passati diversi decenni, il suo messaggio è ancora attuale.
I suoi metodi educativi, che miravano a promuovere lo sviluppo della persona, la connessione mai disgiungibile fede-vita, sono solo alcuni dei tratti salienti del suo metodo. Senza dimenticare che don Bosco aveva percepito l’urgenza dello studio e dell’occupazione e ancora, la rilevanza che il circuito educazione-operosità-valore sociale del lavoro avrebbe assunto nella società contemporanea, proprio per realizzare l’eguaglianza non a parole ma concretamente.

Clicca sull'immagine per continuare a leggere 

Il testo del “sacrificio di Isacco” è una delle pagine più significative della Scrittura e inizia con l’espressione «Dio mise alla prova Abramo», che è cresciuto e ha imparato a fidarsi del Signore: ora lo attende un altro passo significativo, una nuova conoscenza che passa attraverso la prova più dura per lui. Cosa chiede Dio? Abramo deve offrire quell’unico figlio, dono della promessa e andare nel territorio di Moria e offrirlo sul monte in sacrificio.

Clicca sull'immagine per continuare a leggere 

LOGO MEIC.png
mieac.png
logo diocesi.jpg
azione.png
f.png
i.png
y.png

© 2020 gianmariacaiolagrafico.it

calendario.png