Image-empty-state.png

1 marzo 2022

Il lavoro in sartoria non è mai in solitaria, ma presuppone sempre l’incontro con l’altro in ascolto delle sue esigenze sia esso un cliente o il collega che lavora accanto con ago e filo.
All’educatore serve acquisire e sviluppare competenze affinché possa essere un buon sarto capace di utilizzare tutti gli strumenti: il modello, l’ago, il filo, la stoffa, il ditale, ma anche la creatività, l’ottima vista, la fatica, l’errore, la capacità di correggersi per sistemare nuovamente e realizzare l’abito su misura per ciascun bambino e ragazzo a lui affidato.

La realizzazione di un abito rappresenta qualcosa di nuovo e unico, mai creato prima; pertanto l’educatore coltiva la propria formazione specifica per qualificare il servizio educativo che rende a ciascun bambino e ragazzo all’intero Gruppo ACR, facendosi compagno di strada lungo la Galilea della vita di ciascuno.

La capacità educativa presuppone una vita di fede pregata e vissuta, doti intellettive, sociali, affettive, capacità di coinvolgimento, partecipazione e di discernimento. Tutto ciò comporta una competenza educativa che matura attraverso la conoscenza dei principi educativi fondamentali, la conoscenza e l’esperienza delle finalità formative, delle scelte fondative, prima, e metodologiche, poi, dell’Azione Cattolica Italiana. Tale competenza educativa è sempre in divenire e necessita di un costante aggiornamento.

Pertanto l’Equipe ACR ha sognato e pensato di ritornare nuovamente nelle zone per incontrare in presenza gli educatori e i responsabili ACR, incrociare sguardi, camminare insieme. Sarà l'occasione per trascorrere insieme un'oretta all'insegna del confronto sul mondo dei bambini e dei ragazzi, e per cucire e rammendare il nostro abito da educatori.

Gli educatori troveranno nella scatola del sarto, gli strumenti che sono indispensabili per svolgere al meglio il servizio educativo, verificheranno quali strumenti hanno già a disposizione nella loro cassettina degli attrezzi, rifletteranno sulla necessità di acquisirne di nuovi, condivideranno con gli altri educatori le difficoltà incontrate nel difficile e meraviglioso servizio che ciascuno rende ai bambini e ragazzi.

Michele, Silvana, don Luigi e l’Equipe

Leggi il calendario degli incontri nella pagina dedicata