Image-empty-state.png

Commento al Vangelo di Domenica 31 ottobre 2021

XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

1a lettura: Dt 6,2-6
Salmo 17
2a lettura: Eb 7,23-28
Vangelo: Mc 12, 28-34


Alla domanda dello scriba, conquistato dalla risposta di Gesù ai sadducei (cf Mc 12,24-27), riguardo alla risurrezione (argomento per loro “eterodosso”), il Maestro risponde in modo “poco originale” anche se non in forma classica. Avrebbe potuto far richiamo alla 10 parole (cf Es 20) o, casomai, anticipare il grande comandamento dell’amore (cf Gv 15,12ss) ma con un informatico “copia e incolla” ricorda che l’amore per Dio (cf Dt 6,4-5) e quello per i fratelli (cf Lv 19,18), misurato con quello per sè stessi, è il comandamento che «vale più di tutti gli olocausti e i sacrifici» (Mc 12,33).
La domanda dello scriba è precisa e motivata. La pluralità di divieti e norme (613) che gli ebrei avevano per regolamentare la pratica e l’osservanza dei Dieci Comandamenti; la considerazione di alcuni che attribuiscono alle norme lo stesso valore, perché vengono tutte da Dio e, quindi, non è opera dell’uomo introdurre distinzioni nelle cose di Dio; il pensiero di chi riteneva che alcune leggi sono più importanti della altre, e per questo obbligano di più, spingono lo scriba a confrontarsi con Gesù chiedendogli un parere.
La risposta è precisa e motivata al pari della domanda. L’amore, che nasce dall’ascolto e solo a partire da esso, è il comandamento che vale più di ogni altra norma che tenta di regolarlo o di ogni divieto che prova a limitarlo. Non c’è sincero amore se non c’è ascolto attento. Non si può amare a prescindere, perché si può correre il rischio di sbagliare ad amare; si ama ascoltando l’amato. Non c’è disposizione all’ascolto l’azione generebbe confusione e divisioni e si denaturalizza: piuttosto che unire divide e più che un confronto si genera uno scontro. Questo è anche il motivo per cui si scatenano anche guerre.
Shemà Israel. Ascolta Israele, Chiesa, comunità, famiglia, associazione, gruppo. Non farti prendere dalla fretta, dai tuoi mille impegni, dagli adempimenti. Fermiti, e già così stai amando.